Tripletta d’arcobaleni [Writing Challenge: Three Fifties]

Siamo in viaggio verso casa e ho un ricordo da condividere. Ero ingenuo per aver pensato di ricavare il peggio da quegli anni. Se avessi una lacrima per ogni giorno che ho passato sotto la luce della Luna avrei concluso la mia vita in quella settimana. Siamo una famiglia.

Quando il cielo si fa terso dopo una tempesta, è l’ora di risorgere. Nostra figlia è più bella dell’arcobaleno. Ho sentito quell’iride su tutta la pelle quando l’ho abbracciata per la prima volta laggiù. Ho creato un microcosmo di personaggi e favole solo per lei, dove ogni colore è speciale.

Non venni alla luce. Era una giornata tempestosa, ma l’arcobaleno mi accolse a casa – mi disse che non ero più sola al mondo. L’arancione dei tramonti, il rosa-celeste dell’alba, l’oro delle montagne bagnate dal sole che sorge. Ogni cosa è più bella se la vedeste con gli occhi dei miei papà.

Annunci