Reblog: Solidarietà al docente che rifiutò un controllo antidroga in classe

L’articolo in questione Solidarietà al docente che rifiutò un controllo antidroga in classe, ora sospeso dal servizio sembrerebbe esprimere una realtà che non esiste, o che non riguarda noi realtà di provincia – c’è da capire poi cosa si intenda per provincia -, tutt’altro.

Questa violenza dello stato di polizia in cui viviamo si ripercuote ovviamente in misura assai maggiore sui giovani in età scolastica: quale futuro potranno mai costruire, quali vie alternative potranno seguire gli adolescenti di oggi se gli stimoli sono assenti e allo stesso tempo vivono nel terrore del proibizionismo, intrappolati in una moralità contemporanea di plastica?

Resistere contro questi attacchi gratuiti alla libertà del diritto fondamentale qual è quello dell’istruzione è l’obbiettivo con cui sostengo senza riserve questo docente, unico coraggioso esempio da seguire in mezzo al menefreghismo della realtà docente italiana.

Annunci

Parliamone

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...