Reblog: Vergine delle brame

per onorare la festa dell’Immacolata Contraccezione, ripubblico e ridiffondo con gioia la preghiera alla Vergine delle Brame, composta da Maria Galindo e tradotta da Lucifero.

Vergine delle brame

Vergine delle brame,
Vergine del proibito,
Vergine della dissennatezza,
Vergine che curi tutta l’amarezza.

Sostiamo sotto il tuo manto,
sorellanze e sommosse,
indie, lesbiche e puttane,
bianche, nere e meticce.

Tutte noi, ognuna di noi
spogliata dai cognomi, senza definizioni.
Ognuna risiede nel tuo grembo,
ogni donna ribelle, perseguitata, ricercata, attaccata o messa all’indice.

Siamo tutte bastarde,
siamo tutte sorelle.
Tutte senza padre,
tutte figlie di un’unica madre.

Vergine miracolosa, aulente e peccatrice,
Conserva per i tuoi peccati un altare differente
In ognuno dei nostri corpi,
un profumo scelto distillato
con ogni goccia del nostro sudore,
un vento apposito per ognuno dei nostri respiri,
un canto composto da tutti i nostri sospiri.

Vergine protettrice dei desideri e delle lotte,
delle speranze e dei sogni.
Liberaci dai razzisti, dagli omofobi e dai corrotti,
dai maschilisti, dai conquistatori, dagli sfruttatori.
Liberaci dai ministri e dai falsi preti
Che dai loro pulpiti usano la morte di Gesù Cristo
Per gettare addosso le colpe alle donne una volta ancora.
Avvertici mentre si avvicinano,
nascondici quando ci cercheranno.
Lega le loro mani quando vorranno colpirci,
Trattienili quando vorranno violarci.

Vergine delle brame,
ti odiano i predicatori;
ti rinnegano i preti e i vescovi,
mentre ci condannano all’obbedienza e alla sottomissione.

Vergine delle Brame,
cancellata dalle teologie,
censurata dai vangeli,
proibita nelle omelie.
Vergine pericolosa,
Vergine sovversiva per tutte le chiese
E tutte le religioni,
Vergine che non lasci tregua ai fanatismi,
perseguitata da tutti i fondamentalismi.

Vergine delle Brame.
Semini la rivolta.
Con la tua mano santa infondi
La parola nelle donne senza voce,
l’allegria nelle donne tristi,
e la ribellione nelle donne sottomesse.

Per questo sei una vergine pericolosa e audace,
per questo scacciata dalle litanie
fatte di vergini dolorose, sacrificate e tristi.
Vergine che hai cambiato le vesti
Nere, goffe e soffocanti
Con abiti colorati,
pantaloni comodi,
belle minigonne.

Vergine che sola ti sei liberata dalla croce
Di reggere sempre il peso dei morti,
di reggere sempre il peso dei vivi,
di reggere, reggere e reggere
ogni croce.

Vergine delle brame.
Che sciogli tutti i nostri dubbi,
che hai tradito ogni dio che ci si volesse imporre,
tutti i mandati con cui volevano legarci,
tutte le paure con cui volevano assoggettarci.
Vergine che ci insegni a non temere,
a non tacere, a non mollare.
Vergine che ci insegni ad agire,
a ribellarci ogni giorno una volta di più.

Vergine che ti fai carne
In coloro che c’insegnano a leggere e scrivere.
Vergine che ti fai carne
In chi c’insegna ad amare e conoscere
Il nostro corpo.
Vergine che ti fai carne
Nelle cuciniere della mensa della vita.
In quelle che seminano e raccolgono frutta e verdura.
In quelle che impastano il pane e fanno il formaggio.
Vergine che ti fai carne nelle donne che partoriscono,
Vergine che ti fai carne nelle donne che abortiscono,
Vergine che ti fai carne in chi c’insegna a credere in noi stesse,
e ad amarci per ciò che siamo.

Vergine delle Brame,
tu sai che il cielo è vuoto,
che la chiesa è puro potere,
ipocrisia e pura dominazione,
Sai che le sue prediche sono bugie,
che la sua carità è falsa.

Vergine delle Brame fuggita dagli altari,
fuggita dalle omelie,
dai catechismi,
dalle confessioni.
Vergine delle brame fuggita per desiderare
E insegnare il potere del desiderio.

Vergine delle brame che sei pura voglia,
pura libertà e pura speranza,
fa’ che non s’estingua in me, in noi,
il desiderio della felicità,
fa’ che né io, né di alcuna delle mie sorelle,
né vecchie
né giovani
né bambine,
dimentichi il desiderio di cercare la libertà, la felicità, la dignità
quaggiù, ora, in terra per sempre.
Amen

María Galindo, Mujeres Creando.
Bolivia

Parliamone

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...