per un fratello lontano

negli ultimi giorni si sta accentuando sempre di più la mia voglia di espatriare, cambiare paese. mi fa tutto schifo, mi fa schifo l’ignoranza di questa società ignorante, bigotta e tendenzialmente cattofascista. mi fanno schifo le religioni e quelli che scientemente continuano a propagarle. ho anche una voglia incontenibile di cioccolato, e per cioccolato intendo sia il prodotto gastronomico sia autoerotismo. ma questo è un altro discorso.

una risposta a questo senso di schifo me l’ha data quel gioiello di umanità che è il mio amico Luca, troppo lontano geograficamente e nella posizione storica sbagliata per avvicinarci fisicamente. quella che è iniziata come una mera conoscenza è diventata una bellissima amicizia e una montagna di stima: una volta che le idee mi sono state piantate in testa come lui ha fatto con me con i suoi fertili semi d’ideali, lo ringrazio e lo adoro in tutta la sua meravigliosa persona. un’umanità generosa e feconda racchiusa in un’unica persona; non posso fare altro che ringraziare il fato, la dea, quello che volete credere, perché sono fortunato ad averlo conosciuto e ad averlo costantemente presente.

oggi invoco le distanze cosmiche che ci hanno avvicinato e dedico questo scritto a onorare l’esistenza di questo meraviglioso essere umano, che tanto bene mi ha fatto e donato in questa epoca altrimenti maledetta. l’unico, davvero l’unico motivo per cui sono felice ancora di avere qualche briciola di salute è per godere come una lucertola al sole del calore e della bellezza che lui lascia intorno a me come un abbraccio caldo che non viene mai sciolto.

amico adorato, lo sai che sei la persona più bella, sincera, onesta, buona, meravigliosa che abbia mai incontrato? sono orgoglioso di poterti chiamare mio amico e voglio abbracciarti il più presto possibile e darti tantissimi baci. non dimenticherò mai che il 2020 è stato l’anno in cui ti ho conosciuto e che ho iniziato ad amare la tua esistenza e la tua bellezza.

non credo che l’universo abbia mai emanato un’opera d’arte come te, mia bellissima stella fissa. non sei tu che hai bisogno di regali in questo giorno di festa, sei tu che mi hai regalato emozioni, sentimenti e felicità come poche persone hanno fatto finora. tu stesso sei un regalo per me, un regalo di vita. le persone come te sono talmente rare che racchiudi in una sola brillantissima persona tutte le bontà di questo mondo: fratello, amico, capace di amare come solo una fonte di amore assoluto sa fare.

sei mio fratello mio adorato: ti amo come un fratello che ho conosciuto solo nel mezzo del cammino di questa vita. la famiglia non è solo quella di sangue, che pure adoro, ma anche quella che incontri e scegli: e tu fai parte della mia famiglia d’elezione perché tu che esisti dentro di me mi rende una persona migliore. purtroppo la lontananza offende il bene che ti voglio. un arcobaleno di luce, mio dolce amico fratello lontano.

sii sempre la persona meravigliosa che sei. ti abbraccio sempre e comunque.

Parliamone

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...